Pantanal e Lencois

durata viaggio 18 giorni

1° giorno 
Italia - Cuiabà

Partenza con volo di linea, via Sao Paulo.

2° giorno 
Cuiabà - Pantanal

Al mattino arrivo a Cuiabá, incontro con la guida e partenza per la regione del Pantanal, la zona umida più estesa del globo. Il Pantanal contiene la massima concentrazione e varietà di fauna dell’America latina ed è al tempo stesso il luogo migliore in Brasile per osservarla con una certa facilità. La grande presenza di uccelli di ogni tipo è la prima cosa che colpisce. Alcuni sono migratori ed arrivano in grande numero all'inizio della stagione secca per nidificare, altri sono presenti tutto l'anno. In tutto il Pantanal si contano un po' più di 600 specie di uccelli, praticamente due volte più di tutte le specie europee. Pappagallini e grandi ara, tucani, ibis, cicogne, falchi… ma è inutile iniziare una lista che non potremmo esaurire! Arrivo dopo circa 2 ore alla cittadina di Poconè e sistemazione in tipica fazenda. Dopo cena safari per osservare la fauna locale per un primo assaggio della natura del Pantanal. Cena e pernottamento in pousada. 

Dal 3° al 5° giorno 
Pantanal

Si percorre la mitica Transpantaneira, la strada senza sbocco che raggiunge Porto Jofre superando le acque paludose grazie a numerosissimi ponti. Alloggio in fazenda tipica della zona, in cui passeremo giorni in pieno contatto con la natura. Durante il giorno effettueremo varie escursioni per conoscere l’ambiente del Pantanal, la sua fauna ed i paesaggi più caratteristici della zona. Approfitteremo dei giorni dall’alba al tramonto prendendo parte a diverse attività: faremo un safari fotografico in jeep lungo la Transpantaneira, osserveremo i caimani, navigheremo su una piccola barca sul fiume e monteremo a cavallo, il tipo di trasporto tipico della regione, fino ad ammirare lo splendore del tramonto del sole sul Pantanal. Trascorreremo due giorni a Porto Jofre, dove avremo le migliori possibilità di osservare il giaguaro, potente felino e grande cacciatore. E’ un animale discreto e difficile da avvistare. Di primo mattino usciremo in barca sul fiume Jofre, siamo nel luogo migliore per incontralo, basta un po’ di fortuna… Riprenderemo la Transapantaneira per raggiungere un'altra tipica fazenda. Parteciperemo alle attività proposte dalla fazenda per scoprire una nuova area del Pantanal e viverne l'essenza immersi in un ambiente di pace e natura. Pasti inclusi e pernottamento in pousada.

6° giorno 
Pantanal – Poconè – Cuiabà

Mattinata di attività in pousada. Nel pomeriggio partenza per Cuiabà con sosta durante il percorso a Poconè per la visita di alcune botteghe artigianali. Pranzo incluso e cena libera, pernottamento ih hotel.

7° e 8° giorno 
Cuiabà - São Luís - Alcantara

La mattino presto trasferimento in aeroporto e volo per Sao Luis. Arrivo, trasferimento e sistemazione in una caratteristica pousada posta in un edificio storico dell'antico agglomerato cittadino. Francese di nascita, lusitana d'aspetto ed africana nel profondo delle tradizioni, São Luís è oggi una delle città di maggior fascino del Brasile. Fondata nel '600 e dedicata a San Luigi, Luigi XIII°, da colonizzatori francesi passò dopo soli tre anni in mano portoghese vanificando il sogno della Francia di porre freno al predominio coloniale portoghese. I nuovi padroni introdussero nella regione le colture dello zucchero e del cotone, avvalendosi della forza lavoro “offerta” da indios ed africani uniti nella triste sorte dei lavori forzati. São Luís divenne velocemente uno tra i più importanti porti e centro di scambio merci con l'Europa ed il colle, su cui i francesi avevano posto la loro fortezza, si andò velocemente coprendo d'abitazioni e palazzi dalle facciate lucide e colorate d'azulejos. Con lo spostarsi degli interessi commerciali e la caduta dei mercati di zucchero e cotone nell'800 São Luís venne via via dimenticata ed i suoi bei palazzi man mano abbandonati. La recente industrializzazione, la costruzione di un gigantesco porto per l'esportazione dei minerali provenienti dall'Amazzonia e le cure architettoniche del "projeto reviver" che dagli anni ottanta si dedica al recupero del centro storico hanno dato nuova vita alla città che oggi vanta oltre 3000 edifici tutelati dall'UNESCO ed il più grande patrimonio artistico coloniale del Brasile. Al pomeriggio visita della città. Il mattino successivo si attraversa in barca la Baia de Sao Marcos per raggiungere Alcantara, sonnolenta cittadina caratterizzata da case d’epoca, palazzi e chiese costruite dagli schiavi tra il XVII e XIX. Rientro a Sao Luis. Rientro a Sao Luis nel pomeriggio e tempo gironzolare tra viuzze e lungo mare assaporando l'atmosfera maranhense. Pasti liberi, pernottamento in hotel.

9° e 10° giorno 
Sao Luis – Santo Amaro - Barreirinhas

Comincia il viaggio nella regione del Parco Nazionale dei Lençóis Maranhenses. Il parco costituito nel 1981 protegge 155.000 ettari di un ecosistema unico al mondo. Gli elementi caratteristici sono quelli del deserto: dune e scarsa vegetazione, e così vien spesso chiamato da queste parti, ma la realtà è una zona è ricca di fiumi e la vera caratteristica sono le migliaia di lagune d'acqua dolce che la stagione delle piogge forma, al suo passaggio, tra le dune di sabbia bianchissima. Il parco e le sue dune si affacciano sull'Atlantico per 70 chilometri di spiagge deserte frequentate da tartarughe ed uccelli marini. Spicca per il vivace rosso scarlatto l'ibis che viene a nidificare lungo il litorale. Le dune si allungano per chilometri nell'entroterra e, lungo la costa, vanno ben oltre i limiti del parco. Il primo giorno partenza al mattino presto per raggiungere il villaggio di Betania a ridosso delle grandi dune. Nel pomeriggio off road lungo i margini del Rio Alegre, le cui acque scure, tanniniche, delimitano il confine sud est dei Lençois Maranhenses. Camminata sul crinale delle dune che dividono il Rio Alegre dai Grandi Lençois,  possibilità di bagni nelle belle lagune. Arrivo a Santo Amaro e sistemazione in pousada. Pasti inclusi.  Il giorno successivo la destinazione è Barreirinhas, villaggio sulle rive del fiume Rio Preguiça, centro noto per la lavorazione artigianale delle palme e per esser la porta d'accesso al Parco Nazionale dei Lençóis. La prima tappa è alla Lagoas das Andorinha per un breve trekking tra le dune, bagno nelle acque cristalline e relax.  Nel pomeriggio visita della parte orientale del Parco con bagno nella bellissima Lagoa Bonita e tramonto tra le dune.  Pranzo incluso e cena libera. Pernottamento in pousada a Barreirinhas.
 
NB: Spettacolare la vista che si può godere dall'alto, quando l'aeroporto è in funzione, concedendosi un volo su un piccolo aereo privato (non compreso). 

11° e 12° giorno 
Barreirinhas-Atins-Ilha das Canarias

Al mattino partenza in barca a motore lungo i canali del Rio Preguiças tra fitta vegetazione, intrighi di mangrovie e palme svettanti. Man mano che ci si avvicina alla costa la vegetazione lascia spazio alla sabbia diradandosi fino a formare poche chiazze verdi tra le sabbie bianche. E' il paesaggio dei "piccoli Lençois"! All'orizzonte svetta l'alto faro di Mandacaru che domina il piccolo villaggio di pescatori. Spettacolare la vista che si può godere dall'alto arrampicandosi sul faro: il villaggio, i lençois ed il blu dell'Oceano. Sull'altra sponda del fiume il villaggio Atins, a pochi passi dall'oceano, da cui partire in 4x4 per un tuffo ristoratore nelle grandi lagune all'interno del parco. Pernottamento in pousada ad Atins. La spettacolarità dei Lençois non è l'unica bellezza naturale che caratterizza questa regione. I fiumi che la attraversano e la rete di canali creato dal delta del Rio Parnaiba, tra i più grandi del Sud America, offrono ospitalità ad una miriade di animali. Il giorno successivo si attraversano splendidi paesaggi di lagune e dune nei quali sorgono piccole cittadine per raggiungere Tutoia. L’esplorazione del Delta del Parnaiba, ricco di lagune, isole ed isolette, ci porta all’Ilha das Canarias.  Safari notturno su silenziose piroghe spinte a remi con avvistamento di alligatori e altri animali.  Pasti inclusi.   Notti in pousada.

13° e 14° giorno 
Parnaiba - Preà

Si scende in barca il grande delta fino alla cittadina di Parnaiba, nella regione un tempo popolata dagli indios Tremembés, ha conosciuto un forte sviluppo portuale nella seconda metà del '700 quando le navi di proprietà di un armatore portoghese commerciavano con gli altri stati spingendosi fino alle coste dell'antico continente. La città, ora tagliata fuori dalle grandi rotte commerciali, mantiene il suo fascino grazie alle belle costruzioni di epoca coloniale dalle facciate colorate. Lasciata la sonnolenta cittadina si intraprende una lunga cavalcata tra dune ed oceano lungo spiagge sterminate ed attraverso pittoreschi  guadi in zattera fino a Preà, originale villaggio di pescatori. Oceano piatto e poco profondo, vento tutto l'anno,  grandi lagune e tutto lo spazio che serve: sono gli ingredienti che ne fanno il regno degli appassionati di kite surf, che si danno qui appuntamento dipingendo l'azzurro del cielo col le loro "vele" multicolori. L'atmosfera è perfetta, di eterna e spensierata vacanza, lontani da tutto e coccolati dal sublime paesaggio. Pranzo incluso e cena libera. La giornata successiva è libera in questo remoto e tranquillo villaggio di pescatori per godersi un po' di relax prima del rientro. Per chi desidera un pizzico di mondanità l’hotel organizza un transfer su Jericoacoara, che dista una mezz’ora. Preà e "Jeri", come viene comunemente chiamata, godono di una posizione incantevole: lunghe spiagge spalleggiate da dune dove passeggiare, godersi un bagno ed un indimenticabile tramonto! Jeri è ormai una mèta turistica, anche se le difficoltà di approvvigionamento idrico, il difficile accesso e l'assenza di corrente elettrica a lungo reclamata dagli abitanti hanno preservato il piccolo abitato dall'invasione dei grandi gruppi alberghieri. Pasti liberi. Sistemazione per due notti in una pousada sulla spiaggia.

15° e 16° giorno 
Preà - Guajirù

Si segue la costa in direzione Fortaleza fino a raggiungere il villaggio di pescatori di Guajirù dove sorge un’accogliete pousada affacciata sul mare. Due giornate di relax ed attività balneari. Pasti liberi, pernottamento in hotel.

17° giorno 
Guajirù - Fortaleza

Partenza il mattino per l'aeroporto di Fortaleza. Imbarco sul volo intercontinentale.

18° giorno
Italia

Arrivo in Italia nel pomeriggio.
 
 

Quota individuale per minimo 6 partecipanti

 

Prezzi e date di partenza

data di partenza rientro Note particolari Prezzo HS Calc

Calcolo del prezzo


Descrizione Costo
Costi fissi
Prezzo base a persona in camera doppia € 4830
isc + assicurazione medico/bagaglio € 80
Supplemento alta stagione € 0
Tasse aeroportuali indicativamente* € 495
Costi accessori e supplementi
Supplemento camera singola € 1380
supplemeto base 4 partecipanti € 590
  TOTALE DEI COSTI  

costi annessi e supplementi


Costo a persona Prezzo
Tasse Aeroportuali, da verificare al momento dell'emissione del biglietto € 495
Sistemazione in singola € 1380
Iscrizione ed Assicurazione medico-bagaglio € 80
supplemento base 4 € 590


La quota comprende:
I voli indicati in classe economy, franchigia bagaglio in stiva 1 collo di 23 kg
Trasferimenti privati da / per l’aeroporto
Sistemazione in hotel e pousada selezionati con prima colazione inclusa
I pasti inclusi nel programma
Assistenza di guida locale parlante in italiano nel Pantanal (dal 08 al 12 giugno)
Attività ed escursioni di gruppo organizzate dai lodge / pousadas nel Pantanal
Circuito a bordo di mezzi privati (minivan e 4x4) dal 15 al 19 giugno
Assistenza di guida / autista parlante portoghese dal 15 al 19 giugno
Escursioni e le visite citate nel programma
 
 
La quota non comprende:
**Tasse aeroportuali, security tax & fuel surcharge (da confermare al momento dell’iscrizione)
L’iscrizione ed assicurazione medico/bagaglio 
I pasti, le bevande, le mance, gli extra di natura personale, quanto non espressamente citato
 
Supplementi: 
Sistemazione in singola
Supplemento base 4 partecipanti
Guida locale parlante italiano dal 15 al 19 giugno: € 780 (da dividere tra tutti i partecipanti)
Assicurazione annullamento facoltativa
 



Assicurazione Annullamento facoltativa


Quota di partecipazione al viaggio Premio per assicurato
Fino a € 1.500,00 € 35
Fino a € 2.000,00 € 50
Fino a € 2.500,00 € 60
Fino a € 3.000,00 € 70
Fino a € 4.000,00 € 90
oltre e fino a € 8.000,00 € 120


Attenzione: la richiesta di assicurazione contro il rischio annullamento va confermata contestualmente alla conferma del viaggio e viene resa operativa al momento del ricevimento dell'acconto.

torna ad info e viaggi: Brasile

Punti forti del viaggio

Pantanal, Porto Jofre, escursioni alla ricerca del giaguaro, Sao Luis, Alcantara, Santo Amaro, Barreinrinhas, grandi e piccoli Lencois, Ilha Canarias, Preà, Jericoacoara, spiaggia Gujirù

In Breve...

Due ecosistemi diversi, unici e sconfinati dove l'acqua fa da padrona, ne caratterizza il paesaggio e la vita. Il Pantanal caratterizzato dalla stagione umida che lascia al suo passaggio migliaia di stagni e paludi tra quinte di fitta vegetazione. Un paradiso per scimmie, coccodrilli ed uccelli ma anche un posto per scorgere, con un po' di fortuna, il guizzante manto del giaguaro! Lascia senza parole il paesaggio dei Lencois, le lenzuola, per il loro aspetto che ricorda tante lenzuola stese ad asciugare al sole. Durante la stagione delle piogge le acque piovane formano centinaia di lagune cristalline tra le dune, che si allungano dalla costa verso l'interno. Questo pezzo di Brasile non offre solo paesaggi mozzafiato ma anche un contatto autentico con la popolazione e Sao Luis, gioiello di architettura coloniale. Un viaggio unico! 

Richiesto per partire:

  • Passaporto valido