Itinerari ed informazioni per viaggiare in Niger

Viaggi in Niger

Tenere

Chiuso da troppo tempo, il deserto nigerino è rimasto nel cuore di tutti quelli che hanno sempre adorato il Sahara, l’unico vero deserto, il mito insostituibile. Dalla leggendaria Agadez al massiccio dell’Aïr, al vuoto assoluto del Ténéré, al Grande Erg di Bilma. 
Iférouane, Temet, Adrar Chiriet, Arakao, Bilma, Zoo Baba, Fachi, Gadoufawa sono nomi da sempre impressi indelebilmente nella memoria o semplicemente nell’immaginario di quanti amano la sabbia, le grandi dune, gli spazi immensi… Il Deserto insomma, l’autentico!
Ma basta con i ricordi, con i racconti intorno al fuoco…ora SI RICOMINCIA !
 

...programma di viaggio dettagliato

Gerewol

Gerewol, un concorso di bellezza e seduzione per i giovani Bororo, un popolo che da secoli coltiva il culto della bellezza come vera arte di vivere. Ogni anno gruppi di Bororo si riuniscono per alcuni giorni: un evento sociale importante per genti nomadi che così hanno l’occasione per rinnovare le amicizie, incontrare i parenti e... cercar moglie! Al festival Gerewol, gli uomini usano tutti gli artifici per sedurre le donne più belle: si truccano, curano l’abbigliamento, danzano... E le giovani più belle designano il vincitore! Partecipare a questa festa è lo scopo principale del viaggio, ma non mancano le visite a siti di grande interesse: Agadez, la falesia dei dinosauri, la regione di Abalak, Tahoua...

...programma di viaggio dettagliato

Scheda paese

  • Clima, quando andare in Niger:

    Tropicale-secco. In inverno risente del riflusso dei monsoni e dell’invasione dell’aria secca dell’ harmattan. Le regioni desertiche presentano una notevole escursione termica tra il giorno e la notte e un grado di umidit

  • Acquisti:

    L’artigianato nigerino offre al nord i prodotti del mondo tuareg come gioielli in argento, spade e oggetti in cuoio, ed al sud i prodotti tipici dell’Africa Nera. Numerosi i prodotti in legno: statue, maschere, marionette, bambole. Belle le coperte in lana e cotone e i tessuti, spesso colorati a mano. Non mancano i tessuti dipinti con scene di vita quotidiana ed utilizzati per confezionare capi di vestiario ed oggetti d’arredo. Portamonete, cinture, sandali e cofanetti vengono confezionati in cuoio cesellato o pelle di serpente. I gioielli sono in pietra, vetro, osso, legno e guscio di uova di struzzo, ma anche in ambra, oro, argento, rame e pietre dure quali agata e malachite. Gli oggetti in vimini e terracotta di uso quotidiano sono confezionati con grande abilità.

  • Foto video:

    Nessuna limitazione (eccetto impianti militari, uffici governativi ed affini). Si raccomanda di fornirsi di rullini e pile di ricambio. Utili i sacchetti di plastica per proteggere pellicole ed apparecchi dalla sabbia

  • Ordinamento politico: Repubblica presidenziale;
  • Superficie: 1.267.000 Kmq;
  • Popolazione: 21.204.000;
  • Densità per metro quadro: 18,21 abitanti per Kmq;
  • Capitale: Niamey;
  • Fuso orario: +1;
  • Moneta: Franco CFA (XOF);
  • Lingue: francese (ufficiale) Haussa;
  • Religioni: Musulmana sannita 80%, animista;
  • Etnie: Haussa, Tuareg, Bororo, Peulh, Songhai;
  • Prefisso: +227;

Visti e vaccinazioni

Formalità e visti:

Necessario il passaporto, valido per sei mesi dopo la partenza e con almeno due pagine contigue libere a disposizione. Richiesto il visto turistico, del cui ottenimento può occuparsi l’organizzazione.

Vaccinazioni

Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla. Consigliato il trattamento antimalarico.