Itinerari ed informazioni per viaggiare in Iran

Viaggi in Iran

La vera Persia

impossibile fare di più in 2 settimane. Un percorso oltremodo vario e fecondo: boschi, steppe, montagne, fiumi, deserti, piane di sale abbacinante e dune. Nomadi e cittadini. L’architettura del deserto in mattoni a vista, con i “qanat”, i canali sotterranei, i serbatoi d’acqua ventilati e le torri del vento, ingegnose soluzioni per sopportare il clima. L’architettura islamica, la geometria inebriante dei mosaici e delle maioliche. E storia, millenni di storia. Un viaggio fortemente alternativo per conoscere davvero il paese.

...programma di viaggio dettagliato

Mille e una notte

Breve ma pregnante racconto delle bellezze dell'Antica Persia. Da Ciro il Grande a Dario, ad Alessandro, a Gengis Khan, a Tamerlano, agli splendori delle dinastie sassanide, safavide e qajar. Tutti hanno attraversato questa terra lasciando la propria impronta indelebile e perfettamente riconoscibile. Storia, arte sfavillante ed architetture ardite incantano quanti si addentrano in questo paese, in assoluto il più interessante del Medioriente. Panorami, gente accogliente, villaggi ai bordi del deserto e sontuosi bazar completano questo piatto ricco e profumato di spezie. Da fiaba!

...programma di viaggio dettagliato

Scheda paese

  • Clima, quando andare in Iran: : gli altopiani e le pianure situate nell'interno sono circondati da alti monti che raggiungono oltre 5.000 m di altezza. Vasti deserti di sale occupano gran parte del territorio iraniano, ma vi si trovano anche molte oasi e zone coperte da foreste. I periodi migliori per visitare l'Iran, evitando il lungo e freddo inverno nel nord del Paese e l'estate calda e secca in quasi tutto il resto del territorio, sono: l'inverno per attraversare i deserti e scendere a sud, verso il Golfo di Oman e lo stretto di Hormuz, l'estate per scoprire le montagne e le terre del nord-ovest, ai confini con Turchia, Armenia ed Azerbaidjan, ed infine le mezze stagioni per visitare il deserto di sale ed il nord-est dei turcomanni. Le precipitazioni interessano quasi esclusivamente il nord del Paese, nel resto del territorio sono scarse, quasi nulle.
  • Acquisti: : Oltre all'antiquariato, pregevole è anche l'artigianato iraniano moderno che conserva tutti gli elementi dei maestri del passato, arricchito dalla creatività dei maestri di oggi. Alcuni esempi sono i Khatam (una lavorazione a intarsio che produce mosaici di piccole dimensioni ma di grande precisione), i ghalam kar (tessuti in fibre naturali stampati a mano), le ceramiche, gli oggetti e i monili in rame, oro e argento, le pietre semi-preziose, i kilim e i tappeti, tutti rigorosamente fatti a mano, le miniature su osso di cammello. Il tappeto iraniano è forse il più rinomato prodotto dell'artigianato locale. I tappeti iraniani, tessuti in lana pregiata colorata da tinte vegetali, vengono riconosciuti in base alla loro città di provenienza, come Kashan, Yazd, Kerman, Esfahan, Tabriz, Nain e Qom. I negozi aprono solitamente alle 9 con orario continuato molto flessibile. Venerdì giorno di chiusura, ma non per tutti.
  • Foto video: Non ci sono limitazioni all'importazione e all'uso degli apparecchi fotografici e video. Nei musei è generalmente possibile fotografare ma senza flash. Si raccomanda di fornirsi di pellicole e pile di ricambio. E' vietato tassativamente fotografare o riprendere installazioni militari, palazzi governativi ed affini.
  • Ordinamento politico: Repubblica islamica;
  • Superficie: 1.648.000;
  • Popolazione: 67.540.000;
  • Densità per metro quadro: 41;
  • Capitale: Tehran;
  • Fuso orario: + 2h30;
  • Moneta: Rial iraniano;
  • Lingue: Persiano (farsi) 58%, Turco 26%, Curdo 9%, negli hotels ed in alcuni Bazar si parla Inglese;
  • Religioni: Musulmana sciita 99%;
  • Etnie: ;
  • Prefisso: 0098;

Visti e vaccinazioni

Formalità e visti:

Richiesto il passaporto, valido per sei mesi dopo la partenza e con almeno due pagine a disposizione. Richiesto il visto turistico, del cui ottenimento può occuparsi l'organizzazione. Per il rilascio viene richiesto il passaporto corredato da tre foto tessera a colori (per le donne si richiede il capo coperto). Ogni viaggiatore deve controllare personalmente la validità del proprio passaporto e della marca da bollo. L'organizzazione non ha alcuna responsabilità nel caso di impossibilità a partire o ad entrare nel paese di destinazione a causa di documenti non idonei.

Vaccinazioni

Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie , consigliata a scopo cautelativo la profilassi antimalarica.